Cisterna_della_Dragonara
La cisterna della Dragonara

Essendo l’isola priva di sorgenti naturali, i Romani crearono una serie di cisterne per la raccolta dell’acqua piovana che, collegate tra di loro tramite appositi condotti, potessero servire le varie esigenze pubbliche e private del luogo. La cisterna della Dragonara risulta essere perfettamente conservata nel suo insieme: interamente scavata nel tufo, è formata da diversi ambienti separati da robusti pilastri ed è ricoperta da intonaco idraulico, il cocciopesto. In alto si notano le aperture tramite le quali aveva accesso l’acqua ed altre che ne garantivano l’uscita in caso di eccesivo riempimento. Nella parte bassa della...



Prosegui nella lettura del testo o nell'ascolto dell'audio scaricando gratuitamente i-Ponza sul tuo Smartphone o Tablet

Come Raggiungere

Share the Post